Varese e il suo territorio (VIII – XII secolo)

venerdì 27 novembre ore 17:00

Lezione 2: Varese e il suo territorio (VIII-XII secolo)

La Lombardia nord-occidentale conserva testimonianze fondamentali dell’arte dell’alto medioevo. È molto noto il sito di Castelseprio: nato nel IV secolo come postazione difensiva contro le popolazioni migranti che invadevano l’impero romano, conobbe uno sviluppo importante che portò alla costruzione di edifici come San Giovanni Evangelista (V secolo), la chiesa di Santa Maria foris portas (X secolo) e San Paolo (fine XI secolo). Soprattutto Santa Maria è conosciuta per il suo ciclo di affreschi con Storie mariane, basate in buona parte sui Vangeli apocrifi, che testimoniano un orizzonte culturale che guarda verso Bisanzio. Poco lontano si trova il monastero femminile di Torba, che conserva una torre dell’VIII secolo con interessanti affreschi della stessa epoca. La chiesa, ricostruita nell’XI secolo, è dotata di una cripta di grande interesse.

Il territorio custodisce numerosi monumenti dei secoli XI-XII, di grande suggestione.

L’abbazia di San Donato della Scozzola (Sesto Calende), fondazione di età carolingia voluta dal vescovo di Pavia presenta un atrio con preziose sculture del XII secolo e una cripta del secolo precedente, che ripropone puntualmente il modello del coro di Sant’Ambrogio di Milano. Il complesso pievano di Arsago Seprio documenta la lunga persistenza di una cultura artistica di matrice paleocristiana fino al XII secolo, epoca alla quale si devono ricondurre la chiesa e il battistero. Testimonianze di grande interesse si trovano nella zona prealpina compresa tra la sponda est del Lago Maggiore e il confine con il territorio comasco: la basilica di San Vittore a Brezzo di Bedero, la chiesetta di San Giorgio di Sarigo (comune di Castelveccana), l’abbazia fruttuariense di San Gemolo di Ganna, San Materno di Clivio e altre ancora.   Il percorso si concluderà con due edifici che testimoniano la maturità e la perfezione delle tecniche costruttive all’inizio del XIII secolo: il battistero di San Giovanni a Varese e San Pietro di Gallarate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.