Sabato 21 maggio – Torino e Venaria

Simone Caldano, storico dell’arte, ci guiderà nella visita della capitale sabauda.  Piazza Castello, dove ammireremo Palazzo Madama, il castello dotato di quattro torri angolari risalente all’inizio del Quattrocento. La facciata barocca e il retrostante scalone sono opera di Filippo Juvarra, dal 1714 architetto di fiducia dei Savoia.
In Piazzetta Reale vedremo la facciata dell’omonimo Palazzo (1658, progetto di Carlo Morello).

In Piazza San Giovanni ci troveremo davanti alla cattedrale: progettata nel 1492 da Meo del Caprina da Settignano, è uno dei pochissimi edifici rinascimentali del Piemonte. Potremo ammirare anche l’esterno della Cappella della Sindone, costruita nella seconda metà del Seicento da Guarino Guarini.
Piazza San Carlo, realizzata sul finire del Seicento per volontà della reggente Cristina di Francia.  Andremo poi in Piazza Carignano con l’omonimo Palazzo, altro capolavoro di Guarini.

Visita alla reggia di Venaria fondata ne 1657 dal duca Carlo Emanuele II, la Sala di Diana, con numerose tele di soggetto venatorio, la Galleria Grande, progettata da Filippo Juvarra. Nella citroniera è possibile vedere lo splendido bucintoro dei Savoia, realizzato a Venezia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.